Luca Fontana - Sleddog

Luca Fontana

Luca Fontana

Sleddog

 

Sleddog è uno sport invernale praticato su slitte trainate da cani e guidate da un conduttore, detto con termine inglese musher.......ormai diventato uno sport vero e proprio, composto da sano agonismo e naturalmente un'amore incondizionato per la montagna e la natura e i suoi meravigliosi cani da slitta.

Prima dell'avvento delle motoslitte, lo sleddog era l'unico mezzo di locomozione tra i distanti villaggi del Grande Nord. Gli utilizzatori erano Eschimesi, Indiani Atabaskan e pionieri (cercatori d'oro).

Parliamone con Luca Fontana, allevatore di Husky che pratica sleddog da qualche anno, 4 giorni su 7 e dalle 6 alle 7 ore a volta.

sledIn Italia diciamo che non siamo ancora di larghissime vedute per questo sport/ modo di vivere, perché i posti dove è possibile praticarlo su neve sono veramente pochi e si contano sulle dita delle mani. Essendo uno sport poco praticato e conosciuto è difficile trovare chi ti mette a disposizione una pista da fondo o anche il tempo per poter battere un tracciato con la motoslitta per chi fa distanza e quindi tanti km. Ci sono dei centri specializzati dove è possibile anche solo per un giorno provare l'emozione di questo stupendo sport (basta una semplice ricerca su internet) che ti permette di stare a contatto con la natura e i cani, dando la possibilità di vivere giornate indimenticabili.

condividi su facebook

sled4

Possono praticarlo tutti: uomini, donne e bambini, ovviamente varia il numero di cani che si usano in base al peso e a quello che si vuole fare, ad esempio per portare un bambino già due cani sono più che sufficienti. Per imparare veramente bisogna dedicare più di una giornata e seguire istruttori che nei centri di sleddog insegnano la gestione dei cani, della slitta e di tutte le cose necessarie per praticarlo in tutta sicurezza.

condividi su facebook

sled1Per "addestrare" i propri cani, bisogna avere tanta pazienza e almeno un anno a disposizione, sempre parlando a livello escursionistico, poi se si vuole passare alle gare, bisogna decidere cosa si vuole fare: sprint, media distanza o lunga distanza e li poi si impostano i vari allenamenti del proprio team che possono andare dalle 2 volte alle 4 o 5 a settimana. È un bellissimo sport, ma come dicevo prima, anche un modo di vivere perché tutta questa bellezza richiede anche tanti sacrifici se lo si vuole fare con i propri cani, che però ti ripagano di tutte le fatiche con i loro occhi pieni di gioia mentre fanno ciò che a loro piace. Io ho Siberian Husky e sono cani che hanno dentro di se il "DESIRE TO RUN", è una cosa che fa parte del loro DNA e che li rende appagati nel fare ciò che gli piace. Loro vogliono correre e non c'è niente di più bello che renderli felici. Ovviamente ogni insegnamento viene effettuato senza nessun tipo ci coercizione e vengono premiati i cani con snack durante il percorso e a fine allenamento.

condividi su facebook

Questo è uno sport abbastanza costoso, perché per tenere in forma i cani e per tutta l'attrezzatura un po' ci vuole, però è chiaro che i costi possono variare di tanto se si utilizzano due cani o 12, tutto dipende da quello che si vuole fare.

condividi su facebook

sled7Per praticare questo sport con i propri cani servono degli imbraghi apposta per il tiro, delle linee dove agganciare i cani, la slitta se si va su neve, oppure su terra in base al numero di cani a disposizione si va dal quad, alla semplice bicicletta o scooter (monopattino con ruote grandi) passando da carrelli a tre e quattro ruote.

Come abbigliamento si usa quello invernale e poi in base alla stagione giacche più pesanti se si sta fuori tanto come pantaloni da neve, guanti ecc.

condividi su facebook

sled5

 

I cani si devono divertire, per loro è divertimento, altrimenti non tirerebbero e si metterebbero a sedere. Tra il musher, il conduttore della slitta (in questo caso io) e i cani si instaura un rapporto di fiducia e si diventa una squadra, dove ognuno è indispensabile e si lavora tutti insieme perché non è che i cani ti portano in giro come se uno va su una moto, anche il musher ha la sua parte e lavora a volte spingendo, a volte camminando; è un tutt'uno.

Il musher ha il compito di dirigere il team come un maestro d'orchestra, ma il merito di tutto va ai cani, ovviamente. Per quanto riguarda il branco, con i Siberian Husky devi farti accettare e riconoscere come loro capobranco perché altrimenti sarebbe impossibile gestire tutti i cani, se si pensa che i comandi vengono dati ai cani che sono in testa, i leaders, da dietro e loro si fidano ciecamente di te. Se cosi non fosse ci sarebbe un'anarchia completa nel team dove ognuno farebbe quello che gli pare. Ma a quel punto ci si arriva lavorando a casa gia fin da cuccioli, insegnandogli e facendogli capire i ruoli che sono presenti nel branco.

condividi su facebook

sled6

 

Io consiglio a tutti di provarlo, ma allo stesso tempo metto in guardia.. lo sleddog provoca dipendenza... quindi se non volete divertirvi tantissimo, vivere a contatto con animali dal fisico strepitoso, sentire il fresco dell'aria gelida che entra nel naso, vedere i colori delle montagne all'alba e al tramonto e sentirsi vivi... non lo fate , perché è sopratutto questo lo sleddog, avventura e divertimento!

condividi su facebook

 

...qualche info

 

Per info www.sleddogcis.com e www.trovavetrine.it/dicasamancino

 

Pubblicità
ARON HAUSE OF LAZIC
FANTA VOM HAUSE EDELSTEIN

White Winter Vomfriaulerzar
Bao Vomfriaulerzar

Yuliy Tsezar